Fortnite, Epic Games contro Apple e Google: gioco rimosso dagli app store

14 Agosto 2020 - Enrico Gorgoglione

Epic Games ha deciso di sfidare apertamente Apple e Google, che hanno così rimosso Fortnite dai propri store. Ha così inizio una lunga battaglia legale

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Nuovo capitolo nella guerra tra Epic Games e i due colossi tech Apple e Google. Il duro confronto tra le parti ha subito una rapida accelerazione nelle ultime ore, con Fortnite rimosso dai due app store.

Una mossa decisamente significativa, che chiude le porte, per ora, a Epic Games, ma soprattutto potrebbe condurre a nuovi scenari impensabili. Il primo passo è stato effettuato da Apple, che ha rimosso per prima Fortnite dallo store per iOs, seguita poco dopo da Google e dal Play Store. Si annuncia alle porte una lunga guerra legale.

IL NUOVO CAPITOLO DI EPIC GAMES È TROY

Epic Games contro Apple e Google, i motivi della guerra

Le motivazioni alla base della rimozione da parte di Apple sono molto semplici. La Epic Games avrebbe violato alcune linee guida dell’App Store. All’interno del gioco era infatti apparsa una schermata che illustrava come fosse possibile acquistare una particolare valuta virtuale, nota come V-Bucks, con sconto del 20%. Il pagamento sarebbe stato effettuato direttamente a Epic, invece di passare attraverso i sistemi Apple. Un risparmio di due euro, con un costo di 7,99 euro invece di 9,99 euro per 1000 V-Bucks. In breve anche Google ha seguito questa strada, con Epic pronta a schierare i propri legali.

FIFA 21: LE ICONE PER FUT E LA MODALITÀ CO-OP

Se Fortnite resta di per sé gratuito, Epic Games ha ormai da tempo capito di poter guadagnare milioni grazie all’aggiunta di dettagli estetici per i propri avatar. I giocatori vogliono rendere unici i propri personaggi e così si registra una media spaventosa di spesa, con circa 3000 euro al minuto. Un tesoro che la società non intende condividere, neanche minimamente, con Apple e Google. Gli store prevedono una trattenuta del 30%, che in questo modo la società sarebbe in grado di aggirare.

CALL OF DUTY WARZONE: IL BUG DELLE ARMI FA RIDERE SU YOUTUBE

Sarà ora un giudice a dover decidere se l’azione dell’azienda americana sia da ritenersi legale e in linea con gli accordi stipulati in precedenza con i due colossi tech. Epic sa bene quanto Fortnite sia amatissimo dal pubblico e così non ha perso occasione per lanciare un messaggio di rivolta, chiamando gli utenti a prendere posizione in questo scontro: “Epic Games ha sfidato il monopolio dell’App Store. In risposta, Apple ha deciso di bloccare Fortnite su miliardi di dispositivi. Unisciti alla sfida per evitare che il 2020 diventi il 1984”.

CALL OF DUTY WARZONE STAGIONE 5: NOVITÀ E PATCH DEL NUOVO AGGIORNAMENTO