Elden Ring: quest e boss di Leyndell Capitale cinerea

13 Aprile 2022 - Francesco Fragapane

Proseguono le quest di Elden Ring. Quest'oggi è il momento di trattare quella inerente a Leyndell, Capitale cinerea e di tutti i boss presenti.

Gioca a Superscudetto

Proseguono le quest di Elden Ring, cioè le missioni secondarie che fanno parte del popolare open world di FromSoftware. Quest’oggi è il momento di trattare quella inerente a Leyndell, Capitale cinerea e di tutti i boss presenti. Essa sarà una versione alternativa della citta reale, che si potrà visitare dopo aver battuto Maliketh la Lama Nera.

I primi passi per la quest Leyndell, Capitale cinerea

Innanzitutto, bisogna aver completato il Legacy Dungeon di Farum Azul e, come scritto in precedenza, aver sconfitto Maliketh la Lama Nera. Fatto ciò, bisogna recarsi a sud del luogo di grazia e scendere nelle fogne per recuperare il Medaglione di lacrima cremisi presente nell’edificio. Tornati al luogo di grazia, bisogna andare sempre a sud ma superando il corpo dove avete ottenuto la saetta runica. Ci saranno delle scale che portano a un montacarichi: seguito il percorso, arriverete allo scontro con un nuovo boss.

ELDEN RING, SCOPERTA UNA QUEST CUT CONTENT

Come battere Sir Gideon Ofnir l’Onnisciente

Il nemico in questione è Sir Gideon Ofnir l’Onnisciente, chiamato così perché potrà sfoggia le abilità dei boss principali. Può sembrare un nemico forte, ma il suo punto debole è che presenta ogni debolezza dei boss di Elden Ring, quindi con un attacco critico alle spalle dovreste avere la meglio. Una volta battuto, dovrete arrivare al Santuario dell’Albero e salire al secondo piano fino all’arena della boss fight.

ELDEN RING, LE ABILITÁ SPECIALI DELLE ARMI DELL’INTERREGNO

Lo scontro con Godfrey

Per batterlo, dovrete soprattutto guardare l’ascia e sperare che colpisca il suolo. In questo modo, infatti, sarà più vulnerabile agli attacchi. In seguito, Godfrey si trasformerà nella sua forma finale Hoarah Lux ma, presentando meno mosse del solito, il combattimento sarà paradossalmente più facile. In ogni caso, conviene prestare attenzione alle sue prese e al suo ruggito, che potrebbe rivelarsi piuttosto fastidioso da superare.

Come sconfiggere Radon dell’Ordine aureo e la Belva Ancestrale

È arrivato il momento di affrontare Radon dell’Ordine aureo, che vi attaccherà soprattutto con la sua mazza e i suoi poteri magici. Dovrete approfittare del fatto che resterà immobile per i primi 10-15 secondi dello scontro, dunque questo è il momento buono per colpirlo. Per evitare danni, basta semplicemente evitarlo con una schivata o una capriola. Infine, spazio al boss più potente che è la Belva Ancestrale, dotata di una spada gigante e di un infinito arsenale di incantesimi. Il consiglio è cercare di attaccarla al suo fianco e in prossimità delle zampe posteriori. Avendo tanti punti salute, serve un po’ di pazienza prima di farla cadere.

ELDEN RING, QUEST ALEXANDER: COME COMPLETARLA