Fantacalcio, la Flop 11 della 12^ giornata di serie A

13 novembre 2018

La Flop 11 della dodicesima giornata di serie A con protagonista assoluto Higuain, da trascinatore a calciatore decisivo per la sconfitta

Gonzalo Higuain ha tradito la fiducia di migliaia di fantallenatori che credevano nella sua riscossa in Milan-Juventus. È lui il protagonista assoluto che fa parte a sorpresa della flop 11 della dodicesima giornata di serie A. Abbiamo schierato un 4-5-1 anomalo ma che sottolinea ancora una volta la prestazione negativa del Pipita, vero uomo in meno per chi lo ha schierato. Sorprese anche a centrocampo con calciatori di solito in grado di offrire bonus e che invece hanno fallito nell’ultima partita prima della sosta per le nazionali.

Ecco la peggiore formazione per dodicesima giornata, la flop 11 che tutti hanno provato ad evitare per non perdere posizione nel concorso di Superscudetto.

PORTIERE

  • Emil Audero 1,5 (5,5-4)

Analisi

È uno dei portieri più affidabili della prima parte di questa serie A, ma Emil Audero non ha potuto fare miracoli contro la Roma e il momento negativo della sua squadra. Il portiere blucerchiato ha incassato quattro gol in novanta minuti e a fronte di qualche uscita avventata ha guadagnato uno scialbo 1,5, frutto del 5,5 in pagella e del -4 come malus per i gol subiti. Tra i portieri presenti con voti negativi anche Handanovic, Donnarumma, Skorupski e Sirigu, nomi che difficilmente deludono ma che in questa giornata di serie A hanno offerto prestazioni non all’altezza della loro fama. Voti negativi e malus per tutti, ma Audero si è distinto (in negativo) su tutti.

DIFENSORI

  • Davide Biraschi 3,5 (5,5-2)
  • Ricardo Rodriguez 4
  • Filip Helander 4,5 (5-0,5)
  • Ignazio Abate 5

Analisi

Pesa inevitabilmente l’autogol di Biraschi sul voto del difensore in forza al Genoa. A fronte di un 5,5, l’autogol decisivo per la vittoria del Napoli ha portato Biraschi ad incassare un malus di -2 e condannare i suoi fantallenatori ad un clamoroso 3,5. Discorso diverso per Helander, Rodriguez e Abate, gli altri tre componenti della difesa flop 11 per la dodicesima giornata di serie A. Lo svedese è il peggiore dei suoi e ad un deludente 5 in pagella aggiunge anche un malus di 0,5 per l’ammonizione. Voti secchi invece per Abate e Rodriguez, tra i peggiori in Milan-Juventus. I due esterni non incidono e guadagnano rispettivamente 5 e 4 in pagella senza registrare malus.

Centrocampisti

  • Alejandro Berenguer 4,5
  • Rodrigo De Paul 2,5 (5,5-3)
  • Roberto Soriano 4
  • Matias Vecino 4,5 (5-0,5)
  • Marcelo Brozovic 4 (5-1)

Analisi

Da salvatori della patria a ostacoli verso la vittoria finale. Triste il destino dei centrocampisti che vivono di alti e bassi durante una stagione. Questa volta De Paul non si è trasformato nell’assistman e rigorista infallibile delle prime partite di campionato e ha fallito clamorosamente dal dischetto chiudendo la sua partita con un pessimo 2,5 (5,5 come voto e un malus di -3). Pagano invece le loro prestazioni negative gli altri quattro componenti del centrocampo flop 11. Sorprende l’incapacità di Vecino e Brozovic di dare la sterzata giusta all’Inter disastrosa apparsa a Bergamo. La sconfitta contro l’Atalanta pesa tantissimo e il rendimento dei due centrocampisti è stato decisamente negativo. Vecino ha preso un 4,5 in pagella frutto anche del malus di 0,5 per l’ammonizione, ancora più negativo Brozovic che ha chiuso la gara con un 4 (5 e -1 come malus). Lo stesso discorso dei due interisti può essere applicato a Berenguer e Soriano, tra le note negative del Torino sconfitto in casa dal Parma. Lo spagnolo ha fatto registrare un 4,5 in pagella, mentre il centrocampista italiano ha fatto peggio e i suoi fantallenatori hanno incassato un pessimo 4.

Attaccanti

  • Gonzalo Higuain -1 (3-3-1)

Analisi

Basta guardare al voto finale di Gonzalo Higuain per capire il peso avuto sul punteggio finale dei fantallenatori che hanno puntato su di lui. Un -1 in pagella rappresenta, il più delle volte un crollo nella classifica di Superscudetto ma soprattutto un’autentica beffa per chi è stato capace di abbattere le speranze di successo nella dodicesima giornata di serie A. Ci si attendeva una grande prestazione da parte di Gonzalo Higuain, per la prima volta davanti alla sua ex squadra e invece l’attaccante del Milan si è reso protagonista di una prestazione da dimenticare. Rigore parato nel primo tempo, espulsione per proteste nella ripresa, un malus di -4 difficile da digerire e che trasformano il 3 in pagella, voto già a sua volta bassissimo, in un tremendo -1.