Consigli fantacalcio: come cambia la Sampdoria con Gabbiadini

10 gennaio 2019 - Luca Guerra

Colpo di mercato della Sampdoria che ingaggia Manolo Gabbiadini dal Southampton. Ecco come cambiano le gerarchie dei blucerchiati di Marco Giampaolo

Manolo Gabbiadini è il primo rinforzo della Sampdoria nel mercato invernale: fatta per il ritorno in blucerchiato dell’attaccante italiano. La società ligure ha trovato l’accordo con il Southampton per riportarlo in Serie A: prestito sulla basi di 3 milioni di euro e riscatto fissato a 9 al termine della stagione. Fumata bianca in arrivo: il giocatore è atteso in Italia nelle prossime ore per sostenere le visite mediche, firmare il suo nuovo contratto e mettersi a disposizione del tecnico Marco Giampaolo.

Gabbiadini torna a giocare nel campionato italiano a distanza di due anni. Risale al 7 gennaio del 2017, infatti, la sua ultima apparizione in Serie A con la maglia del Napoli. Ironia della sorte, proprio contro la Sampdoria, passato e futuro della sua carriera. Entrando al posto di Jorginho, segnò la rete del momentaneo pareggio contro i blucerchiati, prima del gol di Tonelli che regalò il successo agli uomini di Sarri in pieno recupero. Ceduto al Southampton, Gabbiadini ha iniziato con il botto per poi perdere terreno con il passare del tempo. Durante questa stagione è stato impiegato in 15 occasioni tra Premier League e coppe, trovando una sola volta la via del gol.

Alla Sampdoria è pronto a riscattarsi: in che modo cambieranno i blucerchiati con l’arrivo di Gabbiadini? Cosa devono sapere i fantallenatori di Superscudetto sulle sorti dei loro calciatori doriani? Proviamo ad analizzare nel dettaglio quali cambiamenti può portare il ritorno a Genova dell’attaccante italiano.

Sampdoria, Giampaolo e i moduli 4-3-1-2 e 4-3-3 con Gabbiadini

Da quando siede sulla panchina della Sampdoria, Marco Giampaolo ha utilizzato quasi sempre lo stesso modulo: il 4-3-1-2. Uno schieramento che il tecnico predica sin dai tempi di Siena, ha perfezionato ad Empoli per poi esportarlo anche a Genoa con ottimi risultati. Ruolo fondamentale è quello del trequartista, nel quale si alternano Gaston Ramirez, Riccardo Saponara e all’occorrenza Dennis Praet. Gabbiadini rappresenta un rinforzo per l’attacco, una spalla e anche un’alternativa a Fabio Quagliarella, autore di 12 gol e 4 assist nel girone d’andata.

Per caratteristiche, Gabbiadini può agire sia da centravanti che da seconda punta: una risorsa importante per Giampaolo che ama variare il fronte offensivo anche a partita in corso. Oltre a ritrovarsi in rosa un giocatore abile sui calci piazzati, arma in più da sfruttare nella seconda parte di stagione, il tecnico può iniziare a pensare anche ad un cambio di modulo. Sia nel Napoli che nella sua prima esperienza alla Sampdoria, l’attaccante classe 1991 ha giocato anche da esterno alto in un 4-3-3. Una soluzione tattica sulla quale Giampaolo inizierà a lavorare alla ripresa degli allenamenti dopo la sosta, per utilizzarla come variante che possa allargare le maglie delle difese avversarie.

Calciomercato Sampdoria, Kownacki via con l’arrivo di Gabbiadini

Con l’arrivo di Manolo Gabbiadini, sale a cinque il numero degli attaccanti a disposizione di Giampaolo nella rosa della Sampdoria. Oltre all’ormai ex Soutampton, ci sono anche Quagliarella, Defrel, Caprari e Kownacki. Proprio quest’ultimo è il candidato principale a lasciare i blucerchiati a gennaio. Il club è in trattativa con il Fortuna Dusseldorf e la sua cessione potrebbe essere perfezionata nei prossimi giorni. Da definire il futuro di Defrel, rimasto ai margini dopo un esaltante avvio di campionato. Nelle scorse settimane si è parlato di una suo possibile rientro anticipato dal prestito alla Roma in cambio di Schick, ma nelle ultime ore si fa sempre più insistente l’interesse dell’Atalanta.

La formazione della Sampdoria con Gabbiadini

Il calendario della Sampdoria vede gli uomini di Giampaolo impegnati in casa della Fiorentina il prossimo 20 gennaio, alle ore 15. Gabbiadini potrebbe scendere in campo subito nella prima giornata del girone di ritorno. Il tecnico valuterà le sue condizioni appena lo avrà a disposizione. Possibile un suo impiego nella formazione titolare in attacco, accanto a Fabio Quagliarella, con la possibilità di passare al tridente a gara in corso.

La formazione tipo della Sampdoria con Gabbiadini (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella.

La formazione alternativa della Sampdoria con Gabbiadini (4-3-3): Audero; Sala, Andersen, Collery, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Gabbiadini, Quagliarella, Caprari.