Consigli fantacalcio: come cambia il Cagliari con Birsa

7 gennaio 2019 - Enrico Gorgoglione

Il Cagliari ha puntato su Birsa come rinforzo per la sessione invernale 2019 di calciomercato. Ecco come l'arrivo dello sloveno può cambiare le gerarchie nella formazione di Maran

Il Cagliari piazza il colpo Valter Birsa: la società sarda ha trovato l’accordo con il Chievo per il trasferimento del centrocampista sloveno. Si tratta del primo affare dei rossoblu nella sessione di calciomercato invernale. Un’operazione praticamente conclusa, voluta fortemente dal tecnico del Cagliari Rolando Maran che ha già allenato il giocatore nella sua esperienza a Verona.

L’arrivo di Birsa servirà per rimpiazzare Castro, reduce da un infortunio ai legamenti del ginocchio che lo terrà fuori per tutta la stagione. In che modo cambierà il Cagliari con l’arrivo di Birsa? Cosa devono sapere i fantallenatori di Superscudetto sulle sorti dei loro calciatori rossoblu? Proviamo ad analizzare nel dettaglio quali cambiamenti può portare l’arrivo in Sardegna del centrocampista sloveno.

Il Cagliari, Maran e i moduli 4-3-1-2 e 4-3-2-1 con Birsa

Durante il girone di andata, Rolando Maran ha schierato il Cagliari sempre con lo stesso modulo: il 4-3-1-2. Uno schieramento che il tecnico conosce a memoria, ha utilizzato anche ai tempi del Chievo e gli permette di sfruttare al meglio le caratteristiche dei proprio giocatori. Posizione fondamentale è quella del trequartista, occupata dal titolare Joao Pedro. Quando il brasiliano ha dovuto scontare la squalifica ad inizio campionato, a sostituirlo sono stati Ionita o Barella con risultati alterni. Maran ha però sentito il bisogno di avere un rimpiazzo di ruolo che possa dare il cambio a Joao Pedro, chiedendo e ottenendo uno dei suoi fedelissimi.

L’arrivo dello sloveno offre diverse soluzione tattiche a Rolando Maran. Continuando a puntare sul 4-3-1-2, Birsa può ricoprire il ruolo di trequartista permettendo al tecnico di avanzare Joao Pedro sulla linea degli attaccanti. Il brasiliano ha già giocato in coppia con Pavoletti e agendo più vicino alla porta,  avrebbe maggiori possibilità di incidere in zona gol. A stuzzicare la fantasia dell’allenatore è però un passaggio al 4-3-2-1, modulo con due trequartisti alle spalle della punta. Con questa soluzione, Birsa e Joao Pedro giocherebbero a ridosso di Pavoletti con licenza di inserimento in avanti e di scambiarsi le posizioni a partita in corso così da non dare riferimenti alle difese avversarie.

Calciomercato Cagliari, Birsa apre all’addio di Barella?

Il colpo Birsa apre un interrogativo in casa Cagliari: e se l’acquisto dello sloveno aprisse alla cessione di Barella? Il centrocampista sardo è uno degli uomini più richiesti sul mercato. Piace in Italia, dove è seguito da Inter, Roma, Napoli e Juventus, e all’estero, con il Chelsea di Maurizio Sarri pronto a fare follie per averlo. Al momento, il presidente dei rossoblu Tommaso Giulini vorrebbe trattenere il suo gioiello per valutare la cessione solo al termine della stagione, ma in caso di offerta irrinunciabile, potrebbe decidere di privarsi di Barella. In quel caso, a livello numerico, cambierebbe poco per il centrocampo di Maran, visto che il nuovo arrivato può ricoprire anche il ruolo di mezzala.

La formazione del Cagliari con Birsa

Rolando Maran avrà a disposizione Birsa nei prossimi giorni. Con lui potrà preparare la prima sfida del 2019, l’impegno interno contro l’Empoli. Possibile un suo impiego dal primo minuto, con due soluzioni: o come unico trequartista dietro alla coppia di attaccanti formata da Joao Pedro e Pavoletti, oppure insieme al brasiliano alle spalle di “Pavoloso”.

La formazione tipo del Cagliari con Birsa (4-3-1-2), versione 1: Cragno: Srna, Pisacane, Romagna, Padoin; Barella, Bradaric, Ionita; Birsa; Pavoletti, Joao Pedro.

La formazione tipo del Cagliari con Birsa (4-3-2-1), versione 2: Cragno; Srna, Pisacane, Romagna, Padoin; Barella, Bradaric, Ionita; Birsa, Joao Pedro; Pavoletti.

News SUPERSCUDETTO.IT