Cristiano Ronaldo al Manchester City: perché lascia la Juve

27 Agosto 2021 - Enrico Gorgoglione

Le ultime news di calciomercato sul possibile passaggio di Cristiano Ronaldo dalla Juve al Manchester City

Gioca a Superscudetto

Cristiano Ronaldo non vuole più vestire la maglia della Juventus. L’attaccante ha preso questa importante decisione, e dall’altra parte non ha trovato ostacoli. I bianconeri perdono un calciatore molto importante ma al tempo stesso possono liberarsi di uno stipendio da 30 milioni all’anno. Jorge Mendes ha incontrato ieri la società: ha chiesto di liberare Ronaldo a parametro zero, ma la Juve ha risposto con una richiesta da 25-30 milioni di euro.

JUVE EMPOLI, LE PROBABILI FORMAZIONI

Stando alle ultime indiscrezioni, in giornata dovrebbe arrivare l’offerta ufficiale e definitiva del Manchester City (la proposta di stipendio dovrebbe essere più bassa rispetto a quella attuale in Italia), l’unico club al momento disponibile ad acquistare l’asso portoghese. Il Psg, che potrebbe perdere Mbappé nelle prossime ore, destinazione Real Madrid, si è tolto dalla corsa. Il presidente Nasser Al-Khelaifi ha infatti detto: “Il suo acquisto non è nemmeno in discussione“. Nessun’altra si è fatta avanti, se non appunto gli inglesi. Per Ronaldo sarebbe un ritorno a Manchester, ma sull’altra sponda.

DOVE VEDERE JUVE EMPOLI IN TV E STREAMING

Ronaldo via dalla Juve: i motivi della rottura

Era palese da tempi non sospetti l’intenzione di Cristiano Ronaldo di lasciare la Juve. Durante l’estate, infatti, più volte il suo nome è stato accostato ad altri club: in primis al Manchester United, poi, quella più recente, il ritorno al Real Madrid, stroncato subito da Florentino Perez. Si è parlato spesso anche di Psg, ma dopo l’acquisto di Lionel Messi è diventata una pista difficilmente percorribile. Resta quindi il Manchester City di Pep Guardiola, che potrebbe aver deciso di acquistarlo per lo stesso motivo che ha portato la Juve tre anni fa a fare questo investimento: il grande nome per vincere la Champions League (a proposito, nel girone ha pescato proprio il Psg di Messi).

UDINESE-JUVE 2-2: GOL E HIGHLIGHTS

Ma perché Ronaldo ha deciso di andar via? Oltre al motivo puramente legato alle motivazioni e alla voglia di una nuova esperienza, potrebbe esserci anche qualche incomprensione con Massimiliano Allegri e in generale con lo spogliatoio. In effetti, più di una volta abbiamo avuto la sensazione che Ronaldo fosse un corpo estraneo al gruppo, un individualità troppo forte che ha fatto fatica a legare con i compagni. Come detto, anche per la Juve la cessione di Cristiano è un buon affare: il risparmio a bilancio sarebbe di oltre 60 milioni di euro. Resta però un solo problema: il mercato è agli sgoccioli e il tempo di cercare un sostituto e davvero poco.

JUVE IN CHAMPIONS: IL GIRONE