Calciomercato Juventus, le ultime news sulle trattative

27 maggio 2019 - Enrico Gorgoglione

Calciomercato Juventus, tutte le ultime news di oggi, lunedì 27 maggio 2019, sulle trattative di mercato dei bianconeri in entrata e in uscita

CALCIOMERCATO LIVE, LE NOTIZIE DI OGGI IN DIRETTA

MERCATO JUVE, LE NEWS DI OGGI

AMICHEVOLI SERIE A: IL CALENDARIO DELLA JUVE

Il campionato di serie A si è ufficialmente concluso con la 38^ giornata. Chievo, Frosinone ed Empoli sono retrocesse, con i toscani che hanno lottato fino alla fine a San Siro, contro l’Inter di Spalletti, per agguantare la salvezza. I nerazzurri hanno però avuto la meglio, conquistato la Champions League, al pari di Atalanta, Napoli e, ovviamente, la capolista Juventus. I bianconeri hanno salutato in maniera ufficiale Massimiliano Allegri, che ha concluso la propria avventura in bianconero con una sconfitta assolutamente indolore in casa della Sampdoria. Si guarda al futuro e al nuovo allenatore, che non sarà Pep Guardiola.

Calciomercato Juve, smentita per Guardiola

Le indiscrezioni dell’agenzia AGI avevano mandato in delirio il mondo della tifoseria della Juventus. Pep Guardiola sembrava prossimo a sedersi sulla panchina bianconera dopo Allegri. Una suggestione che è diventata globale, al punto da spingere il Manchester City a parlare in maniera aperta, smentendo il tutto pubblicamente.

A dare ulteriore conferma ci ha pensato il Direttore sportivo della Juventus, Paratici, il quale ha precisato come non ci siano mai stati contatti con Guardiola. Ancora una volta il dirigente ci tiene a sottolineare come la società abbia le idee ben chiare sul mercato. Eventuali assalti, in panchina come in mezzo al campo, avverranno però a competizioni concluse. Occorrerà attendere dunque le finali di Champions League ed Europa League, quando davvero tutti, tecnici e calciatori, tireranno le somme delle proprie annate.

Calciomercato Juve, le news su acquisti e trattative

Paratici sottolinea come la Juventus attuale non abbia necessità di colpi clamorosi. Occorrerà però sistemare la rosa, ascoltando eventuali volontà di partire, con la società che non trattiene calciatori scontenti. Molto dipenderà dal nuovo tecnico, che dovrà necessariamente dare delle indicazioni per quanto concerne le trattative.

Sembra difficile però ipotizzare un’eventuale obiezione del sostituto di Allegri all’acquisto di James Rodriguez. Il futuro del talento colombiano è tutto da scrivere, considerando come di non giocherà di certo in Germania e, al tempo stesso, le chance di permanenza al Real Madrid sono quantomeno scarse. Secondo Marca le due ipotesi principali sarebbero Psg e Juventus, per un cartellino valutato 70 milioni di euro. Una cifra che potrebbe però calare, considerando come Rodriguez potrebbe rivelarsi un fuori rosa per Zidane.

Si guarda inoltre alle necessità della difesa, oltre che all’attacco. Sulla scia del ritorno di Bonucci, utile per dare solidità alla retroguardia bianconera, ecco la chance di portare a Torino Jerome Boateng del Bayern Monaco. Il presidente dei bavaresi avrebbe parlato col centrale, spiegando d’essere pronto a lasciarlo partire in caso di offerte soddisfacenti. Alla finestra, insieme ai bianconeri, anche l’Inter di Suning.

In difesa occhi puntati anche su Manolas, che la Juventus segue da un po’, così come Arsenal e Manchester United. La Roma ha mancato l’accesso in Champions League e ciò potrebbe comportare l’addio di alcuni calciatori, come nel caso del Milan. La valutazione del cartellino del centrale greco è di 36 milioni di euro.

Mercato Juve, il punto sulle cessioni: dubbi per Dybala

La Juventus non intende perdere Kean, giovane talento bianconero con grandi prospettive anche in chiave Italia. Con Allegri ha avuto modo di mostrare le proprie qualità, ma il suo contratto scadrà nell’estate del 2020. È dunque già tempo di confrontarsi con Raiola per trovare il giusto accordo per il rinnovo.

La dirigenza bianconera propone un contratto fino al 2024, con un ingaggio di 3 milioni di euro a stagione. Tutto lascia pensare a una serena fumata bianca. Da valutare però se il calciatore resterà a Torino o andrà a giocare altrove con maggior continuità. Questo dipenderà dal nuovo tecnico e dalle idee per la rosa campione d’Italia.

Resta da valutare la situazione Dybala. L’argentino ha di certo maggiori chance di restare a Torino dopo l’addio di Allegri, con il quale i rapporti erano ormai compromessi. Il suo è un talento non in discussione, anche se il nuovo allenatore dovrà comprendere se sia possibile o meno conciliare le sue caratteristiche con quelle di Cristiano Ronaldo. Il portoghese è riuscito a dare il meglio in stagione quando affiancato da Mandzukic. Un segnale chiaro che dovrà portare a difficili valutazioni. Di certo l’ex Palermo non accetterà un nuovo anno da panchinaro.

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!