Kessie e il Milan: che centrocampo uscirà dal calciomercato?

8 luglio 2019 - Enrico Gorgoglione

Gli arrivi di Krunic e Bennacer dettano una chiara rivoluzione per il centrocampo del Milan. Tra gli elementi da sacrificare c'è sicuramente Franck Kessie

L’arrivo, con annessa presentazione, di Theo Hernandez ha di fatto aperto le porte alla nuova stagione del Milan. Si attende la conferenza stampa del nuovo allenatore Marco Giampaolo per capire meglio un progetto che sembra sempre più improntato sui giovani e sulla volontà di allentare la morsa del Fair Play Finanziario. Tanti i movimenti fatti già e tanti quelli che verranno attuati nelle prossime settimane con Paolo Maldini e Zvonimir Boban che hanno approntato un piano estivo ben preciso. L’idea è quella di valutare qualche cessione importante che possa garantire una buona plusvalenza. Considerando gli arrivi di Rade Krunic e quello imminente di Ismael Bennacer, il reparto che sembra più sotto la lente di ingrandimento è il centrocampo. Tra i calciatori che potrebbero lasciare il Milan c’è a sorpresa anche l’ivoriano Franck Kessie.

MILAN: PROFILO DI ISMAEL BENNACER

Milan, i motivi che spingono alla cessione di Kessie

A due anni dal suo arrivo per circa 28 milioni di euro, il mediano potrebbe essere la pedina da sacrificare. I motivi che spingono alla sua cessione sono da individuare nell’aspetto comportamentale del ragazzo nell’ultima stagione e sulla volontà da parte di Giampaolo di proporre un centrocampo di qualità e che dà del tu al pallone. Dopo un buon inizio, Kessie è stato protagonista di troppi episodi fuori dal campo di gioco con litigi e discussioni che hanno cancellato quanto di buono fatto sul campo.

CALCIOMERCATO, GLI ACQUISTI UFFICIALI DELLA SERIE A

Per questo l’interesse di almeno un paio di club di Premier League potrebbe fare al caso del Milan. La società rossonera punta ad incassare 30 milioni di euro dal cartellino di Franck Kessie, una plusvalenza utile per i conti e per dare respiro anche alla sessione di calciomercato. Con la sua cessione infatti Giampaolo potrebbe avere in cambio un altro elemento utile per il centrocampo, magari il pupillo Praet che negli anni alla guida della Sampdoria ha plasmato prima come mezzala e poi come regista.

Centrocampo rivoluzionato: nuovi innesti e il ritorno di Bonaventura

Come detto l’intenzione della società è quella di mettere a disposizione del nuovo allenatore un centrocampo giovane e di qualità. In questo senso sono da inquadrare gli acquisti Rade Krunic, già ufficiale, e Ismael Bennacer, ad un passo dalla definizione. I due ex Empoli rappresentano tutti i parametri voluti dallo staff tecnico e dirigenziale. Giovani, di talento e in grado di poter crescere in un contesto sano, con un allenatore che predilige calciatori del genere e cerca sempre di metterli nelle condizioni ideali per dimostrare tutte le qualità.

MILAN, INFO RITIRO E CALENDARIO AMICHEVOLI

I tifosi spingono però ovviamente per un rinforzo di grande spessore. Il nome ideale è Dani Ceballos del Real Madrid, in uscita dal club spagnolo ma cercato dal Tottenham. Anche l’interesse per Lucas Torreira dell’Arsenal è un chiaro segnale della volontà del Milan di rivoluzionare il centrocampo. Senza dimenticare l’offerta per Jordan Veretout, in bilico tra i rossoneri e il Napoli e soprattutto il ritorno di Jack Bonaventura. L’ex Atalanta potrebbe tornare utile in caso di recupero completo dall’infortunio. Una valida alternativa al centrocampo progettato da Giampaolo e che rispecchia la tipologia di calciatore che il nuovo allenatore del Milan vuole per la sua squadra. Nella lista dei possibili partenti c’è invece Lucas Biglia che interessa alla Fiorentina. Anche lui sarà uno dei calciatori coinvolti nella rivoluzione voluta dal nuovo Milan.

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più

I più letti di SKYSPORT.IT

vai a skysport.it
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!