Icardi è duello di calciomercato tra Juve e Napoli. Paratici avanti!

4 luglio 2019 - Enrico Gorgoglione

Mauro Icardi resta il pezzo pregiato del calciomercato di questa sessione. L'attaccante dell'Inter è stato scaricato dalla società e piace a Juventus e Napoli

Nonostante il nuovo corso di Antonio Conte e l’arrivo di ben tre calciatori, al centro del calciomercato dell’Inter c’è sempre Mauro Icardi. Da mesi ormai l’attaccante argentino e il club nerazzurro continuano ad oltranza senza trovare una giusta soluzione per un idillio ormai concluso. La società ha deciso da tempo di scaricare il calciatore, ritenuto non adatto per la costruzione di un gruppo compatto come vuole Antonio Conte. Dall’altra parte Icardi non accetta soluzioni di ripiego e continua a valutare solo due possibilità: restare in maglia nerazzurra o trasferirsi alla Juventus, ad oggi in Italia l’attaccante accetta solo i bianconeri. Una fase di stallo che ormai dura troppo e che potrebbe anche complicare l’assalto dell’Inter a Romelu Lukaku.

CALCIOMERCATO: I COLPI UFFICIALI DELLA SERIE A

Icardi alla Juve: perché potrebbe fare comodo a Sarri

L’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus ha accentuato ulteriormente la volontà da parte di Mauro Icardi di accettare solo proposte dei bianconeri. Il nuovo allenatore della Vecchia Signora è un grande estimatore dell’attaccante argentino e già nell’estate 2016 ha sognato di averlo nel Napoli. All’epoca fu impostata una trattativa ma alla fine Icardi scelse di restare con l‘Inter e di rinnovare il contratto. Era lui l’uomo adatto per sostituire Gonzalo Higuain, passato alla Juventus proprio in quella famosa estate grazie al pagamento della clausola che lo legava al Napoli. Per Maurizio Sarri non c’erano alternative. Icardi era l’unico calciatore in grado di poter sostituire idealmente il Pipita. Corsi e ricorsi storici che tornano ora nuovamente di moda. Tre anni dopo Icardi è in rotta con l’Inter, Sarri è alla Juventus e il Napoli ancora interessato all’attaccante.

Ora però l’allenatore toscano spera realmente di poter schierare Icardi come finalizzatore del suo gioco. I suoi movimenti in area di rigore sono perfetti per esaltare la sua filosofia. Del resto proprio Higuain ha conquistato il record di gol in una singola stagione grazie a Sarri e con Icardi la storia potrebbe ripetersi. Un attaccante d’area di rigore implacabile, così come lo era proprio il Pipita qualche anno fa. Trascinatore del Napoli di Sarri, ora Icardi potrebbe idealmente prendere il suo posto nella nuova Juventus.

Perché Sarri non si fida più del Pipita Higuain

In tanti avranno pensato che con l’arrivo di Maurizio Sarri, Gonzalo Higuain potesse restare alla Juventus e guadagnare nuovamente spazio. Gli anni però passano e l’attaccante argentino sembra essere entrato nella fase calante della sua carriera. Il rapporto tra allenatore e calciatore resta intatto, al punto tale che Sarri ha scelto proprio Higuain per avere una mano nella sua avventura al Chelsea.

Ma a Londra il Pipita ha mostrato di non essere più il bomber implacabile degli anni di Napoli e dei due scudetti con la Juventus e ha evidenziato anche limiti caratteriali che spesso hanno minato la sua carriera. Lo scontro con David Luiz e una condizione fisica mai all’altezza hanno convinto Sarri a non puntare più su Higuain nella sua avventura alla Juventus. L’unica possibilità è quella di restare in mancanza di offerte, ma come terza alternativa in attacco, un ruolo che l’argentino non potrebbe mai accettare, ma soprattutto un ingaggio che il club bianconero non vuole più sostenere.

Mauro Icardi e la pista Napoli

Sulla strada che porta Mauro Icardi alla Juventus c’è però il Napoli. Come detto la storia ha voluto che l’intreccio fosse ancora più clamoroso rispetto a quanto si potesse mai immaginare. Aurelio De Laurentiis torna nuovamente alla carica per Mauro Icardi a distanza di tre anni. All’epoca la trattativa era stata portata avanti proprio da Wanda Nara e sembrava accontentare ogni richiesta del calciatore. Il no dell’Inter però fece la differenza e cambiò anche la storia di Mauro Icardi che scelse di rinnovare e venne anche responsabilizzato con la fascia di capitano.

Dopo aver detto addio alla fascia e in rottura con la società, Icardi è di nuovo sulla lista di Cristiano Giuntoli, ds del Napoli. Secondo quanto riferito da Sky Sport, la società è disposta a mettere sul piatto 60 milioni di euro per il calciatore, una cifra che rispetta la richiesta dell’Inter. Resta però la decisione da parte del calciatore di attendere e capire se ci sono i presupposti per vestire la maglia della Juventus.

Carlo Ancelotti rinuncia a Milik?

L’offerta per Mauro Icardi mette anche in discussione l’intero attacco del Napoli. Chi lascerà posto all’argentino se davvero dovesse concretizzarsi l’affare? In tanti credono che Arek Milik possa essere l’attaccante da sacrificare, ma in realtà è stato l’unico del reparto ad essere quasi sempre schierato da Carlo Ancelotti nel suo primo anno sulla panchina azzurra. L’allenatore ha spesso dimostrato di voler puntare su un attacco più pesante, magari schierando due vere punte. Milik può infatti fare tranquillamente la seconda punta e questo lascia intendere che il Napoli possa rinunciare ad un altro elemento della rosa.

Tra i papabili c’è Lorenzo Insigne, reduce da una stagione di alti e bassi e con una piccola rottura con società e allenatore ma ricomposta in tempo per il finale di stagione. Anche Dries Mertens potrebbe essere in lista di sbarco dato il suo ultimo anno di contratto e la possibilità di fare un’esperienza in Cina. Infatti già la scorsa stagione e nella sessione di gennaio, l’attaccante belga era stato messo nel mirino di alcuni club cinesi per poi rifiutare anche su consiglio della moglie, come dichiarato dalla stessa donna.

I GIOCATORI SVINCOLATI DELL’ESTATE 2019

SERIE A, TUTTI GLI ALLENATORI DELLA STAGIONE 2019-2020

LEGGI GRATIS LE NOTIZIE DI SKY SPORT SU WHATSAPP!